06/06/11

VirIT, l'antivirus tutto italiano che spacca i culi alla concorrenza

Vir.IT eXplorer Lite è un valido aiuto per la ricerca e l’eliminazione di molte tipologie di virus e malware.
Il prodotto, distribuito dalla casa madre TG Soft, garantisce la protezione indispensabile per mettere al sicuro il vostro pc senza trascurare in alcun modo le prestazioni che il vostro pc deve continuare ad offrire all’utente anche in presenza di un programma antivirus; infatti Vir.IT eXplorer Lite è  molto leggero e utilizza minime risorse di sistema tanto da poter essere usato anche se stiamo parlando di un pc un pò vecchio con un sistema operativo non di ultima generazione.




Il programma presenta un’interfaccia semplice, efficace e intuitiva pensata per utenti anche meno esperti.
Vir.IT eXplorer Lite lavora attraverso l’utilizzo di due moduli:
  1. Vir.IT eXplorer che identifica e rimuove eventualmente le infezioni, gli spyware ed altro ancora;,
  2. Vir.IT Lite Monitor che utilizza la tecnologia Intrusion Detection, la quale segnala e blocca tentativi di infezione anche delle minacce più nuove.
Caratteristiche di Vir.IT eXplorer Lite:
  • Vir.IT eXplorer Lite funziona anche con Windows 7;
  • protezione in tempo reale per garantire una tranquilla navigazione sul web;
  • Intrusion Detection, segnala in tempo reale eventuali intrusioni nel sistema;
  • identificazione dei programmi sospetti  più veloce grazie alla visualizzazione dei programmi in esecuzione ordinati in base alla data di istallazione;
  • ristabilisce la pagina iniziale di ricerca web in caso di modifiche delle impostazioni ad opera di elementi malevoli esterni;
  • aggiornamento automatico (per il corretto funzionamento dell’aggiornamento è consigliato disinstallare il firewall di Symantec);
  • identificazione e rimozione dei virusdi nuova generazione
  • disponibile per Windows 95/98/ME, Windows NT/2000, Windows XP/2003 Server, Windows VISTA/2008 Server e Windows 7.
Link: Download VirIT


Fonte: antivirusgratispc

    Reazioni:

    0 - Clicca qui per commentare l'articolo:

    Rispondi: