07/02/09

Intervista a Andrea Guida alias Naqern



Se siete dei veri "Geek" non potete non conoscerlo, Andrea Guida anche chiamato Naqern, uno dei blogger a mio avviso più bravi di Geekissimo (senza nulla togliere all'operato degli altri).
Un ragazzo giovane, preparato e determinato che come vedremo dall'intervista risulterà molto simpatico, autoironico e soprattutto umile virtù non da sottovalutare, ma iniziamo subito!

JumpMan: Qual è stato il tuo primo approccio (non sessuale) con il calcolatore?
Naqern: Se la memoria mi aiuta (dovete scusarmi, ma il rincoglionimento precoce avanza inesorabile!), avevo circa 5 anni quando misi per la prima volta le "zampe" su un computer. Era un computer presente nell'ufficio dove lavorava mio padre ed aveva come sistema operativo l'indimenticabile MS-DOS. Poco dopo ebbi anche la possibilità di provare Windows 3.1, poi 95 e via via si è arrivati a Windows 7, qualche settimana fa.


J: Mettiamo caso che il PC e internet non esistano, cosa staresti facendo adesso?

N: Probabilmente il giornalista (o apprendista tale)... ma sono sicuro che sentirei fortemente la mancanza dei filmati riguardanti la "monkey dance" di zio Steve Ballmer!

J: Ti sei mai fatto una canna? (vale anche prima o dopo di un post)
N: Anche se a leggere quanto scrivo si scommeterebbe sul contrario, no, mai. Sono pirla di natura...

J: Che sistema operativo usi principalmente?
N: In questo senso sono abbastanza "vagabondo". Nel momento in cui scrivo sono su XP, ma solo qualche giorno fa ho usato moltissimo Seven beta 1 (per testarne le potenzialità), e qualche giorno prima Ubuntu Linux... insomma, diciamo XP, ma solo per una questione di anzianità del sistema!

J: Sei fidanzato?
N: Attualmente no... ma visto che sono alto 2.10, ho i capelli biondi, gli occhi azzurri (verde acqua con riflessi color trota morta), la voce di Barry White ed il naso di pinocchio sono speranzoso per la settimana prossima.

J: Che progetti hai per il futuro?
N: Diciamo che non ne ho. Il lavoro di blogger mi piace e vorrei continuare in questo campo.

J: Che cosa ne pensi del nuovo Windows 7?
N: Lo trovo un ottimo sistema operativo. Una sorta di Vista con meno orpelli ed affinato moltissimo per quanto concerne le performance... non paragonabili ad XP (anche perché è un sistema uscito nel 2001), ma ci siamo quasi.

J: Ti ritieni soddisfatto della tua vita?
N: Beh, diciamo di sì. Certo, qualche milioncino di euro sul conto in banca mi farebbero sentire più soddisfatto, ma per quello che - anche grazie ad internet - si sente e purtroppo si vive altrove mi ritengo fortunato per quello che ho.

J: Dai un consiglio a i blogger in erba che hanno iniziato da poco questa attività
N: Non credo di essere in grado di dare consigli. Ad ogni modo, mi sento di dire a coloro che intendono aprire un blog con aspirazioni professionali o semi-professionali di fare ciò solo se intendono lavorarci seriamente e sono realmente appassionati dell'argomento che intendono trattare (con questo intendo che anche scrivere 10 post al giorno deve essere un qualcosa di non pesante, ma quasi istintivo). Altra cosa importante è l'originalità dei contenuti: che si prenda o meno spunto da altre fonti, occorre rielaborare quanto si scrive e dargli un'impronta personale.

J: Commenta queste 3 frasi: (parodie di commenti comuni in ogni blog informatico).

  • "ehi passate tutti a linux, linux è la luce verso la salvezza eterna"



  • "da quando ho mac non ho più nessun problema, voglio bene anche a mia suocera"



  • "Windows è il male, pieno di errori, la microsoft ha il monopolio, bill gates puzza"
    N: Sono tre chiare esagerazioni, che non vanno assolutamente prese come verità. La strada che ho sempre consigliato ai miei amici (e a coloro che hanno la bontà di leggere ciò che scrivo) è provare e trarre giudizi autonomi, senza preconcetti. Ci si deve informare sui prodotti che si utilizzano (e questo non vale solo in ambito informatico), si devono chiedere consigli/suggerimenti a chi ne potrebbe sapere di più ma non si deve cadere nell'errore di (s)parlare di cose che non si sono nemmeno mai viste da vicino e/o ripetere come pappagalli frasi sentite da altri.

    Insomma, ogni SO ha i suoi pregi e difetti ed ogni utente deve valutare qual è il migliore per le sue specifiche esigenze... spesso la strada più facile è quella più semplice, che porta alla verità. Ad ogni modo, io qualche dubbio sulla fragranza emessa da Ballmer ce l'ho!

    J: Domanda a scelta, vuoi che ti venga chiesto qualcosa? questa domanda ti dà carta bianca di decidere
    N: Dunque, la domanda è "Si faccia una domanda e si dia una risposta", la risposta è "Marzullo, basta, ci hai deturpato le gonadi con questa frase!"

    J: Chi è il tuo blogger preferito? (i presenti non valgono)
    N: Sinceramente nomi non se ne possono fare, la blogosfera italiana è ricca di ragazzi molto in gamba ed estremamente simpatici (non tutti tutti, sennò sembro troppo buono!). Ad ogni modo, posso tranquillamente ammettere che, all'epoca, iniziai la mia avventura nel mondo del blogging informatico (con "Naqernet", prima intitolato semplicemente "il blog di Andrea Guida") incuriosito dal lavoro svolto da Paolo Attivissimo (ma ciò non vuol dire che sia d'accordo con tutte le sue opinioni in ambito informatico).

    J: Il tuo piatto preferito.
    N: Se te li elenco tutti mandi in tilt i server di blogspot! Posso dirti che nella top 10 assoluta ci sono la pizza, la carbonara e gli ultra-classici spaghetti con il pomodoro

    J: Mi saluti quei 4 gatti dei miei lettori?
    N: Un mega-salutone a tutti i gentili lettori della bacheca di Jump (e non sono 4 gatti, non fare il modesto!), adesso potete riprendervi dal torpore, la mia intervista è finita!


    Come avete potuto leggere un ragazzo davvero simpatico, non posso fare altro che rindirizzarvi ai suoi ottimi articoli su Geekissimo.
  • Reazioni:

    2 - Clicca qui per commentare l'articolo:

    Rispondi: