19/05/08

Portabilizzare le applicazioni con Thinstall

Portabilizzare un applicazione significa renderla utilizzabile anche senza installazione, creando un pacchetto ".exe" autoeseguibile ed eliminando i veri setup e installazioni.

Thinstall è un applicazione in grado, tramite una serie di passaggi, di creare questi pacchetti con le nostre applicazioni.



cosi si presenta all'avvio:


si procede...., e scansiona il pc archiviando il contenuto:


Terminata la ispezione macchina attende tranquillo che installate la vostra applicazione che si vuole elaborare:


Vi sono applicazioni che una volta installate richiedono il reboot della makkina, fatelo tranquillamente e al riavvio thinstall riapparirà per proseguire.
installata la applicazione proseguiamo e il thinstall andrà a rilevare e memorizzare i file aggiunti nel sistema e si presenta cosi, dove andrete a selezionare il file che farà da contenitore base, nel caso che la applicazione abbia piu file.exe, gli altri file verranno creati come collegamenti al file.exe selezionato.
E sempre li impostate il nome della applicazione.


proseguendo andiamo a impostare:
1) Directory where project will be saved: la directory dove salvera' il progetto
2) MSI Generation: scegliamo se fargli creare pure un file.MSI che servirà ad installare nella macchina le eventuali icone link, i menu nello START e i file.exe nella directory ove risiedevano nella installazione originale ma andrà a deporre semplicemente i file portabili creati.
3) Compression: No compression, i file creati non saranno compressi, oppure Fast compression, verranno compressi, non consigliabile per applicazioni impegnatiive.


proseguendo andiamo ad impostare il tipo progetto
a) prima spunta, la classica: avrete i vs. file portabili che alla occorrenza si creano un registro virtuale in una directory creata da lui stesso la dove il programma originale si era installato.
b) seconda spunta, quella che preferisco: il il registro virtuale si crea da solo nella directory ove risiede il file.exe portabile, percui comodo per l'utilizzo su una Penna-USB.
c) terza spunta, che prevede lo stesso procedimento della spunta "a" con la differenza che il portabile.exe potrà essere usato anche se lo adoperiamo via remoto.
Il registro non se lo crea necessariamente, ma molte applicazioni lo necessitano e allora ci pensa lui a farselo, voi solo scegliete la opzione adesso.


proseguendo abbiamo 2 pulsanti
1)Browse Project: apre l'esplora risorse nella cartella risiedente il progetto salvato, prima o anche dopo avere eseguito il Build.
2)Build Now: nei precedenti passaggi a rilevato il contenuto dell vs. HD, avete installato la vostra applicazione, a rilevato le aggiunte della applicazione installata e avete impostato i settaggi per essere ora pronti alla costruzione del progetto cliccando su Build Now.



Altro aspetto aggiunto, thinstall lista il building effettuato nella classica finestra nera cmd.exe, anche nel programmino che state usando. Comodo per rilevare eventuali errori, la dove la finestra dos si chiudeva non lasciandoci il tempo di leggere l'errore...


A Build completato, cliccando su "Browse Project" vi aprirà l'esplorer nella directory del progetto dove trovate la directory "bin" contenente i file.exe creati.
Ora potete anche disinstallare la applicazione originale e testare il lavoro svolto. Meglio invece se usate una macchina virtuale per questo genere di lavori ove lavorate con OS-registry vergini.


Link: Thinstall 3.387

Reazioni:

0 - Clicca qui per commentare l'articolo:

Rispondi: